.

Blog

Decisamente ingenuo l'appello, lanciato in questi giorni allo Stato, dai governatori e dai sindaci di alcune regioni d'Italia, perché prenda provvedimenti circa la ripresa selvaggia degli sbarchi clandestini.

Si fa sempre più pressante la previsione, largamente diffusa, di un'imminente battaglia epocale tra due forze che si contenderebbero questo pianeta. Si sente parlare di contrapposizione tra luce e tenebra, di santi contro demoni, di forza positiva in opposizione a quella negativa. A ben vedere, però, le condizioni con le quali si manifesta...

L'elemento critico in un contesto evolutivo è l'illusione dello spazio-tempo che crea la realtà virtuale su cui si crede di intervenire.

Per l'anima è arduo scendere al settimo ed ultimo livello della manifestazione, fosse anche per comprendere finalmente di non essere divisa dal tutto.

In uno dei miei ultimi articoli ho parlato dell'esistenza di due forze in campo, in contrapposizione tra loro e apparentemente antitetiche che, per comodità ho definito "oscurità" e "luce".

La divaricazione del dualismo, in questo momento appare sempre più ampia, una forbice che si allarga sempre di più.

C'è chi sperava in un cambiamento epocale e chi invece di trarre vantaggi da questo imprevisto isolamento che passerà alla storia con una sigla che sembra un prodotto informatico: Cov19.

Banche e Virus

06.05.2020

Ho "scoperto" che se chiedo un mutuo o un prestito, diciamo di 30.000 euro, la banca me li accredita sul c.c. che ho aperto sulla stessa banca, non ha un corrispettivo in banconote o in metallo prezioso ma è semplicemente una cifra, un numero.

Ascoltato sul web circa il grave problema della chiusura dei locali aperti al pubblico: ristorazione, bar, pasticceria, negozi

Continuano le lamentele sul web sulle riaperture delle attività. Cittadini, liberi professionisti, imprenditori, ditte, negozi protestano cercando di convincere il Governo a cambiare le sue decisioni.

Seguendo in questi giorni le notizie sull'epidemia mi sono chiesto perché si continua a parlare di vaccino, nonostante la recente "scoperta" che la causa principale delle morti è dovuta a tromboembolia polmonare.

Nonostante l'esperienza traumatica che si sta vivendo, prevale ancora l'atteggiamento reattivo e conflittuale mentre sarebbe richiesta massima unione e solidarietà.

Ho ritirato il contenitore dei rifiuti, in un contesto surreale. Uniche forme viventi nel raggio di un chilometro, il benzinaio di fonte e un addetto alla nettezza urbana che usciva dal suo furgone, figura inquietante nella sua tuta bianca integrale, con cappuccio e maschera.

A un mese dall'inizio dell'"isolamento" si succedono notizie, numeri, decreti, decisioni e qualcuno inizia anche a fare delle previsioni per il dopo.