Libertà dei sensi e dai sensi

Le radici ti legano alla terra e spingono in alto la tua energia, la sessualità si espande, i sentimenti, le emozioni, come la fluidità dell'acqua. Poi brucia con il fuoco della luce e dell'azione. Sorgono i sensi che costruiscono l'immagine riflessa dell'ego. Muro insuperabile che ti frena e contro cui disperdi energia. Contro quest'ostacolo ti perdi alla ricerca di un varco, usando tutti i sensi fino a logorarli. Le mani si consumano per scavare e gli occhi non guardano più il cielo. Si sente odore di macerie. 

Eppure il varco è lì a un passo, nel grande silenzio dove nasce la meditazione. E allora segui la corrente senza paura, sei nudo, cosa può farti?. Lo scoglio è l'ego, ti ci puoi aggrappare ma non ti salva, esso vacilla sotto le false certezze e poi s'inabissa, arenandosi sul fondo. Staccati e prendi il largo. Lascia esplodere i colori, lasciali esprimere e inondare i tuoi sensi, i colori vanno diritti al cuore. Il sogno è terminato, esci dal sonno e resta un senso sospeso di possibilità. Se ti guardi dentro c'è spazio ora e nel mezzo degli occhi il testimone ti osserva e trasforma l'amore che vorresti in quello che non hai.....cristallo puro, trasparente, fragile e forte insieme. 

Per quanto sottile sia nulla può offuscare la sua limpidezza o mortificare la sua purezza. Quando ti muovi nel cuore tutto è possibile; ogni nodo si scioglie e gli occhi vedono cose che non hanno mai visto prima e tu ci sei di nuovo......ogni cosa è destinata a finire, ama senza condizioni e vivrai in eterno. Nelle albe e nei tramonti, ritmo della vita, vedrai sfumature di luce uguali e diverse, nella vertigine che sale e nella fragranza dei fiori. 

Soffia il vento, la notte si approssima all'alba e tu resti nella parte destra della tua anima. Dopo lunga e sofferta trasformazione nasce dalla crisalide, fragile farfalla, breve volo di vita dai colori intensi, anche tu ora sei un intenso attimo colorato che dura......